Comune e Pro Loco Angri. Siglato protocollo d’intesa per sede e info point turistico

la sede della Pro Loco Angri

La Pro Loco Angri informa :

“Annunciamo con piacere che il nostro presidente ha siglato il protocollo d’intesa tra il Comune e la Pro Loco. Avremo una sede che sarà un vero e proprio info point turistico.
La Pro Loco potrà organizzare, con il patrocinio morale del Comune, tutte le proprie iniziative in calendario oltre che manifestazioni legate a storia, tradizioni, arte e cultura; congressi e convegni legati al turismo nelle sue varie espressioni folclore, storia, beni culturali, artigianato, enogastronomia, etc.
La comune collaborazione ha il fine ultimo di valorizzare e rendere più fruibile il patrimonio turistico e culturale del Comune di Angri nelle sue realtà, legati principalmente ad aspetti ambientali, artistici, storici, sociali, scolastici, folcloristici, artigianali etc.

Ecco le parole del nostro presidente Severino

“Insieme al consiglio direttivo e a tutto il gruppo esecutivo ed organizzativo della Pro Loco voglio ringraziare l’amministrazione comunale, il sindaco Cosimo Ferraioli e in modo particolare l’assessore alla cultura nonché vicesindaco Antonio Mainardi, che fin dall’inizio ha sposato questo progetto di collaborazione seguendone tutto l’iter burocratico.
Ritengo fondamentale l’attribuzione della sede per poter svolgere nel migliore dei modi le attività ad esclusivo vantaggio dei cittadini angresi in primis e di tutti i turisti che vorranno ammirare il nostro territorio e le bellezze in esso contenute.

Da quest’anno abbiamo anche il supporto dei giovani del servizio civile oltre che di un gruppo di ragazzi che con entusiasmo ha già deciso di arricchire, ognuno con le proprie competenze e propensioni, la famiglia Pro Loco, a cui, ribadiamo tutti possono partecipare e collaborare, singoli cittadini e associazioni culturali con idee e progetti”.

“Avremo una sede che servirà anche come vero e proprio info point turistico, uno sportello per la promozione della città, in un periodo in cui l’interesse del patrimonio monumentale di Angri, in particolare del Castello Doria, sta crescendo in una maniera esponenziale”.

Segui